William Hill Casino
calcio mercato

La tua pubblicità qui!
Contattaci

Venerdì 17 Agosto 2018
NOTIZIENOTIZIE

Grenoble, 04/04/2014 -

C’è un momento nella vita di ognuno di noi, in cui ci si ferma per riflettere sul significato profondo della vita stessa, legata com’è talora all’imponderabile. E così, da un momento all’altro non sai che cosa può accadere e, se accade, ti accorgi che in un attimo tutto cambia. Un po’ come dire che la vita e il suo destino è sempre legato a un filo. E’ dal 29 dicembre dello scorso anno che Michael Schumacher, il campione di Formula Uno, è ricoverato presso l’ospedale di Grenoble dove versa in coma a seguito di una brutta caduta mentre sciava. Oggi, a distanza di quasi quattro mesi dall’incidente, l’agente dell’ex pilota Sabine Kehm ufficializza che ci sono dei segnali positivi nel processo di risveglio di Schumi. Sono momenti di coscienza, sono attimi di speranza che solo un semplice battito di ciglia può rincuorare sul suo ritorno alla vita. Questo è il testo del comunicato stampa : ”Ci sono dei progressi nel percorso di Michael verso il risveglio. Michael mostra momenti di coscienza e di veglia. Siamo al suo fianco durante questa battaglia lunga e difficile con l’equipe dell’ospedale di Grenoble. Restiamo fiduciosi”. Parole che lasciano speranza, frasi che incoraggiano a pensare positivo sulla vita di un campione che pur praticando l’automobilismo, uno sport notoriamente pericolosissimo, ha rischiato di perdere la vita sciando e battendo la testa su un grosso sasso di montagna. E’ davvero un destino incredibile che lega l’uomo all’imponderabile. Adesso la speranza si fa forza, e un flebile ottimismo per la vita di Schumacher s’illumina come spiraglio lieve ma reale. La sua coscienza sembra voler riprendere a lottare strenuamente e noi tutti siamo con lui e continuiamo a urlare “FORZA SCHUMI”.

Salvino Cavallaro      

Salvino Cavallaro
  • ad un amico
   Seguici su Facebook

La tua Pubblicità Qui!

Tel.
Fax
e-mail : @.it
Responsabile Settore Pubblicità

Cell.

Info