William Hill Casino
calcio mercato

La tua pubblicità qui!
Contattaci

Domenica 20 Maggio 2018
NOTIZIENOTIZIE

Sepang, 23/02/2014 -

Sono il pilota australiano Steve Wyatt, per il Trofeo Pirelli, e l’indonesiano David Tjiptobiantoro, per la Coppa Shell, i vincitori della seconda gara del Ferrari Challenge Asia Pacifico disputata sulla pista di Sepang, in Malesia, nell’ultimo giorno dei primi Ferrari Racing Days organizzati nel Paese asiatico. La gara in realtà è stata vinta anche oggi dall’italiano Max Blancardi che però non è in corsa per il campionato perché appartenete al gruppo Pirelli Pro. Wyatt, che in qualifica aveva addirittura conquistato la pole position, tra i pretendenti al Trofeo Pirelli non ha avuto difficoltà a regolare la concorrenza anche considerato che il vincitore di ieri, Philippe Prette, è incappato in una giornata non positiva. Al secondo posto si è piazzato nuovamente il pilota di Singapore Weng Sun Mok che sul traguardo ha preceduto di quasi due secondi e mezzo il veterano italiano Angelo Negro.

In Coppa Shell David Tjiptobiantoro ha piazzato una fantastica doppietta scattando nuovamente dal quarto posto sulla griglia di partenza. L’indonesiano si è piazzato ottavo assoluto e ha distanziato di molti secondi i principali rivali. Per il secondo e terzo gradino del podio però è stata ancora bagarre con l’australiano Paul Van Lohenhout che anche ieri è riuscito a precedere di un soffio il rivale per la piazza d’onore, questa volta il pilota di Hong Kong Francis Hideki Onda.
I primi Ferrari Racing Days organizzati nel Paese asiatico si sono chiusi con la più grande parata di Ferrari private mai vista in Malesia. Le vetture hanno girato a lungo, e a bassa velocità, per permettere al pubblico sulle tribune di godere appieno di questo magico spettacolo. Il ricordo nelle persone che sono giunte a Sepang è stato magico ma anche il resto dell’ultima giornata ha assicurato a tutti adrenalina, stile e divertimento. Ad aprire la giornata sono state ancora le esibizioni delle tre vetture di Formula 1 Clienti che hanno girato a lungo sulla pista ricreando alla perfezione l’atmosfera dei Gran Premi. Le due F2001 iridate con Michael Schumacher e la F2007 che ha vinto il titolo con Kimi Raikkonen hanno deliziato gli spettatori sotto l’occhio attento del collaudatore della Scuderia Ferrari Marc Gené. Dopo le Formula 1 l’adrenalina e lo stile in pista sono stati garantiti dalle vetture dei programmi XX, due FXX e sette 599XX, che hanno elettrizzato gli appassionati sugli spalti con il rombo dei motori e le loro prestazioni estreme.

Michele Scaletta
  • ad un amico
   Seguici su Facebook

La tua Pubblicità Qui!

Tel.
Fax
e-mail : @.it
Responsabile Settore Pubblicità

Cell.

Info