William Hill Casino
calcio mercato

La tua pubblicità qui!
Contattaci

Giovedì 18 Ottobre 2018
NOTIZIENOTIZIE

Montecarlo, 29/08/2013 - Milan promosso a pieni voti grazie a Boateng e compagni, ma adesso viene il difficile. L'urna di Montecarlo si rivela decisamente invisa alle italiane, riservando avversarie di lusso alle tre formazioni nostrane impegnate in Champions League. Milan e Juventus, partite in seconda fascia, dovranno vedersela con titani come Barcellona e Real Madrid; mentre il Napoli (quarta fascia) si ritrova a tu per tu con il Borussia Dortmund. Il primo turno è fissato per il 17-18 settembre, mentre la finale si giocherà il 24 maggio all'Estadio da Luz di Lisbona.



GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C GRUPPO D
Manchester United Real Madrid Benfica Bayern Monaco
Shakhtar Donetsk JUVENTUS Psg Cska Mosca
Bayer Leverkusen Galatasaray Olympiacos Manchester City
Real Sociedad Copenaghen Anderlecht Viktoria Plzen
 
GRUPPO E GRUPPO F GRUPPO G GRUPPO H
Chelsea Arsenal Porto Barcellona
Schalke 04 Marsiglia Atlético Madrid MILAN
Basilea B.Dortmund Zenit San Pietroburgo Ajax
Steaua Bucarest NAPOLI Austria Vienna Celtic
Il girone meno ostico è capitato alla Juve: i bianconeri si contendono la testa del girone con la compagine di Ancelotti, riservando un occhio di riguardo al pericoloso Galatasaray. I turchi hanno dimostrato in passato di essere terribili quanto le armate degli ottomani, specialmente tra le mura amiche. La "Cenerentola" è senza dubbio il Copenaghen, che lotta soprattutto per raggiungere un posto in Europa League.

I rossoneri incontrano il Barcellona per la terza volta consecutiva. Ad Allegri brucia ancora il 4-0 con cui l'anno scorso venne rispedito a casa agli ottavi di finale, dopo una fantastica vittoria a San Siro per 2-0. Se il Milan ha imparato dai propri errori (niente spavalderia al Camp Nou, possesso palla attento e assetto difensivo senza fronzoli), può aspirare persino alla testa del girone. Ajax e Celtic sono squadre ben poco malleabili, dai giocatori determinati e possenti come carpentieri del porto di Rotterdam o pescatori delle Highlands. I Lancieri possiedono Eriksen, il giovane Blind e il capitano de Jong (che darà non pochi grattacapi ai cronisti se farà a sportellate con il rossonero Nigel), oltre alle vecchie conoscenze italiane Poulsen e Bojan. Non sarà la squadra totale di Crujiff, Neeskens e Rep, ma basta a spaventare chi passa dalle parti dell'Amsterdam ArenA.

De Laurentiis avrà certo già dimenticato i cento milioni di risarcimento per i punti di sutura di Higuain: lo aspettano trasferte a Dortmund, Londra (sponda Arsenal) e Marsiglia. Ma stavolta a tranquillizzare i tifosi c'è una squadra più forte e matura, oltre alla consapevolezza di non essere gli ultimi arrivati. Insomma, il panico da palcoscenico non dovrebbe essere un problema. Se riuscissero a superare il girone anche i partenopei, la scommessa più grande di questa Champions, si potrebbe davvero sperare in un en plein tutto italiano. Questa sarebbe davvero la vittoria più grande.  

Samuel Boscarello
  • ad un amico
   Seguici su Facebook

La tua Pubblicità Qui!

Tel.
Fax
e-mail : @.it
Responsabile Settore Pubblicità

Cell.

Info